Una reception virtuale per strutture extra-alberghiere: è inReception, la startup per l’ospitalità in cloud.

Scritto da
Tag: , , , , ,

Cresciuta in H-Farm, il più grande acceleratore italiano di startup, vincitrice del progetto europeo SOUL-FI (Startups Optimizing Urban Life with Future Internet), finalista del SIO 2016 (Startup Italian Open), ha partecipato al digital playground della conferenza Enter2017 dedicata all’innovazione e alle startup: ecco cos’è  InReception. 

Una piattaforma integrata e in cloud, una reception virtuale a disposizione di ogni tipologia di struttura extra alberghiera (b&b, agriturismi, case e appartamenti per vacanze).

Abbiamo conosciuto Egidio Criscuolo co-founder di InReception, a Roma proprio in occasione di Enter 2017 e ne abbiamo approfittato per scoprire la storia di questa startup e dei suoi fondatori.

Egidio in un contesto  turistico come quello italiano, dove l’offerta extra – alberghiera è ampia e in costante crescita, InReception sembra la soluzione che tutti stavano aspettando ma come è nata l’idea?

Tutto è iniziato circa due anni fa partendo da una esigenza personale poi condivisa con Biagio Monzo, co-fondatore e attuale responsabile commerciale.

Sono un ingegnere informatico ma da qualche anno ho iniziato una piccola attività imprenditoriale trasformando un’antica proprietà di famiglia in un B&B.

Ho avuto bisogno fin da subito di una soluzione che mi consentisse di gestire al meglio questa attività senza togliere troppo tempo al mio lavoro di ingegnere.

La mia è una condizione condivisa da molti piccoli imprenditori turistici, ovvero gestire queste attività come “secondo lavoro”, in autonomia e in movimento. Da qui la necessità di avere uno strumento di gestione semplice e completa da poter utilizzare ovunque. Ho cercato a lungo una soluzione che rispondesse pienamente alle mie esigenze, in termini di funzionalità e costo, ma con mia grande meraviglia non sono riuscito a trovarla.

Le piccole strutture ricettive spesso non hanno una vera e propria reception, un luogo dedicato alle attività di prenotazione e accoglienza aperto tutto il giorno. InReception nasce così, una risposta semplice alle esigenze di molti: una sorta di reception virtuale che copre tutte le esigenze di gestione quotidiana di una struttura ricettiva.

INRECEPTION

Il vostro progetto è stato selezionato e accelerato da H- Farm, avete vinto un contest europeo per startup innovative: Qual è il vostro punto di forza?

Il primo è la semplicità. Il secondo è l’integrazione.

Oggi un gestore di una piccola attività turistica in Italia, ad esempio, è costretto a inviare ripetutamente informazioni a diversi interlocutori istituzionali per adempiere agli obblighi di legge. Noi semplifichiamo queste operazioni automatizzando i processi, permettendo all’utente di registrare le informazioni una sola volta, in modo da risparmiare tempo ed evitare errori.

Oltre ad aiutare i gestori ad adempiere agli obblighi di legge, inReception permette la gestione delle prenotazioni e l’aggiornamento di disponibilità e prezzi sui canali di vendita in cui la struttura è presente, risolvendo così il problema dell’overbooking e del disallineamento dei prezzi.

Come tu stesso ci racconti anche la più piccola struttura turistica ha molte esigenze, InReception come aiuta i piccoli imprenditori?

Il progetto ruota attorno a 3 principali aree di attività: gestione, promozione e distribuzione.
Con il termine gestione intendiamo tutte le attività quotidiane: acquisizione delle prenotazioni, check-in, generazione di ricevute e fatture, la registrazione dei pagamenti, l’invio di comunicazioni al cliente, etc. Noi semplifichiamo e formalizziamo il processo di gestione
grazie ad un sistema in cloud già accessibile da web e, da fine febbraio, anche tramite app mobile.

Per distribuzione intendiamo la possibilità di aggiornare automaticamente disponibilità e prezzi sui principali canali di vendita. Inoltre, diamo ai nostri utenti strumenti per ricevere prenotazioni dirette senza intermediari. Pensato per le strutture che non dispongono di propri canali online, InReception genera in automatico un mini sito web integrato che consente di acquisire automaticamente le prenotazioni online con pagamenti in tempo reale e senza costi di intermediazione.

A breve sarà possibile abilitare la prenotazione diretta anche sui motori di ricerca come Google, su Tripadvisor o su Facebook con la funzione “prenota ora” sulla pagina della struttura.

Chi sono gli utenti di inReception?

La nostra attività è iniziata ad Ascea, nel cuore del Cilento e i nostri primi interlocutori sono stati i gestori di strutture ricettive in Campania. InReception è pensata per il mercato italiano, un mercato importante. Il nostro è il paese in Europa con il maggior numero di strutture ricettive extra-alberghiere: sono circa  125mila strutture e 2 milioni e mezzo di posti letto.

L’Italia  costituisce il 12% del mercato complessivo extra-alberghiero.  Attualmente sono registrate sulle piattaforma oltre 200 strutture, l’80%delle quali italiane. Il restante 20% delle strutture proviene principalmente dal territorio europeo, ma anche dal Sud Africa e dal Brasile.

Come immaginate inReception in futuro?

Vogliamo accreditarci come provider di servizi tecnologici per le piccole e medie imprese in ambito turistico, diventare un punto di riferimento per l’extra-alberghiero, prima in Italia e poi all’estero.

Continuiamo a sviluppare la nostra tecnologia con l’obiettivo di standardizzare una soluzione di gestione integrata che nel tempo possa adattarsi ad attività diverse, anche a ristoranti, strutture balneari o esercizi commerciali.

L’ambito che ci interessa di più resta comunque quello turistico. Il progetto è quello diventare un aggregatore di servizi per il turismo e, a tendere, il Booking.com dell’extra-alberghiero.

Rispondi

  • (will not be published)