Addiopizzo travel, per scoprire la bellezza della Sicilia pizzo free

Scritto da
Tag: , , , , ,

Un tour operator in Sicilia ha vita facile: spiagge meravigliose, monumenti storici e dieci mesi di sole all’anno. E per un viaggiatore è facile rimanere incantato dalla bellezza dell’isola e non vedere i segni della mafia e delle sue attività criminali, come il controllo di esercizi commerciali. A mettere insieme l’offerta turistica siciliana e il consumo critico ci hanno pensato Dario Riccobono, Francesca Vannini Parenti e Edoardo Zaffuto, i fondatori di Addiopizzo Travel, il tour operator che nasce dall’esperienze del comitato Addiopizzo, da più di dieci anni impegnato nella lotta alla mafia.

addiopizzo_logoAddiopizzo Travel offre pacchetti turistici in strutture pizzo free e territori sottratti al controllo mafioso: potreste partire da Cinisi, dalla pizzeria della famiglia Impastato, poi vedere Palermo, Capaci, dove dal 92 è nato una forte movimento antimafia, potreste conoscere i ragazzi che curano i territori confiscati a Corleone e visitare il trapanese dove la raccolta dell’olio è gestita da contadini che hanno detto no al pizzo. L’offerta turistica si adatta a famiglie, gruppi di amici, gite scolastiche, viaggiatori individuali e ciclisti e permette di conoscere il territorio siciliano attraverso le storie delle persone che non si arrendono alla mafia.

State già facendo la valigia? Prima che partiate, ho chiesto a Dario Riccobono di raccontarmi come è nata l’idea di Addiopizzo Travel

All’inizio eravamo tutti ragazzi del comitato Addiopizzo, ci dedicavamo ai commercianti che si sono liberati dal pizzo per isolare le strutture gestite dalla mafia. Ho lasciato la Sicilia per studiare, ho fatto la tesi del master sul turismo nei territori confiscati alla mafia e successivamente ho continuato gli studi in management turistico. Finiti gli studi a Venezia sono rientrato in Sicilia e abbiamo iniziato a studiare il territorio. Con il comitato avevamo visitato molte scuole in tutta Italia e avevamo capito che anche i non siciliani erano interessati alla lotta alla mafia. Lo spunto per Addiopizzo Travel è nato da queste esperienze nelle scuole. Inizialmente abbiamo lavorato con le scuole siciliane, organizzando gite scolastiche, e questa è stata la nostra palestra. In seguito abbiamo usato la possibilità di girare le scuole del nord per promuovere il progetto e coinvolgere gli studenti formando una rete di contatti e ottenendo una certa visibilità.

Il comitato Addiopizzo conserva il compito di dichiarare e accertare le strutture pizzo-free, lavorando anche con la forze dell’ordine e diverse associazioni antimafia. Negli anni, grazie addiopizzotravelad arresti e sequestri di libri mastri siamo stati in grado di “mappare” le strutture controllate dalla mafia, soprattutto nel territorio di Palermo. Le strutture accertate da Addiopizzo non si sono mai rivelate coinvolte con la mafia, anche se il nostro non è un metodo infallibile. In realtà far parte della lista delle strutture certificate Addiopizzo conviene: diverse intercettazioni di pentiti confermano che i mafiosi non chiedono il pizzo ai commercianti della nostra rete.

Fondare una rete di commercianti che si sono ribellati alla mafia e creare con loro un prodotto turistico non deve essere stato privo di difficoltà…

No, infatti una grande difficoltà è stata la nostra inesperienza, perché la vera formazione l’abbiamo fatta sul campo. Siamo nati nel 2009, nel pieno della crisi e inizialmente la burocrazia e i costi legati all’isolamento anche geografico della Sicilia ci hanno creato diversi problemi. Queste difficoltà sono state superate grazie al supporto del comitato, della rete di commercianti e di simpatizzati da tutta Italia. All’inizio avevamo poche adesioni, quindi era difficile mostrarsi competitivi dal punto di vista dei prezzi. Oggi i nostri clienti non ci scelgono solo per l’eticità ma anche per la qualità dei servizi turistici che offriamo perché non perdiamo di vista il valore delle vacanze e del tempo libero delle persone che scelgono di viaggiare con noi.

Quale è la ragione del successo di Addiopizzo Travel?addiopizzo2

Noi proviamo ogni giorno a dimostrare che etica, sviluppo e crescita economica possono coesistere e procedere di pari passo. Crediamo che si possa fare impresa in un contesto sano. Questa realtà che proviamo a raccontare è sempre più apprezzata dal viaggiatore per il quale il viaggio è sinonimo di nuove esperienze. Sicuramente gran parte del nostro successo è dato dal lavorare con persone appassionate, che credono nel progetto e che raccontano storie e esperienze che la gente vuole conoscere.

 


Lesson learnt: cosa abbiamo imparato da Dario?

Nella storia di Dario ci sono tanti elementi importanti per la creazione di un’impresa di successo: l’impegno per un progetto comune, la passione delle persone coinvolte, l’importanza della credibilità ma soprattutto la conoscenza e consapevolezza del territorio. Qualunque sia la ragione sociale della tua impresa non puoi prescindere da uno studio approfondito del tuo territorio e delle realtà che vi vivono. E da questa conoscenza puoi cogliere importanti opportunità.

 

 

Rispondi

  • (will not be published)